casagencyimmobiliare.it

Elenco News

Home > Elenco news
  • Norma 'salva-affitti'

    Ok della Commissione Finanze alla norma 'salva-affitti': niente tasse su affitti non percepiti

    29/04/2019 Autore: casagency immobiliare

    Ok della Commissione Finanze alla norma 'salva-affitti': niente tasse su affitti non percepiti

     

    Grandi novità per i proprietari che hanno dato in affitto un immobile e hanno avuto a che fare con inquilini morosi. Da gennaio 2020 non dovranno più gare le tasse sugli affitti non percepiti. Ad approvare la cosidetta norma 'salva affitti' è stata proprio la Commissione Finanze della Camera, nell’ambito del provvedimento sulla semplificazione fiscale. Ad oggi infatti i proprietari di casa devono dichiarare e pagare le relative tasse sugli affitti anche se non percepiti. Solo successivamente, a conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità dell'affittuario, può decurtare le somme come credito di imposta. Con la norma 'salva affitti', presentata dalla presidente di commissione Carla Ruocco (M5S), basterà l'intimazione di sfratto, o l'ingiunzione di pagamento, per sospendere il versamento al Fisco. Sui redditi da locazione, abitativa e non abitativa, non incassati il proprietario non dovrà pagare le imposte, che si tratti di Irpef o cedolare secca. Nell’emendamento si stabilisce che "la nuova regola si applichi quando il reddito è percepito da persone fisiche fuori dall’esercizio di impresa".

    Gli oneri dovrebbero essere coperti  dal Fondo per interventi strutturali di politica economica, ma se questo non dovesse bastare, si fa riferimento anche in questo caso alla discussa “sugar tax” sulle bibite zuccherate.

    Con una nota, i portavoce del Movimento 5 Stelle  hanno fatto sapere: “E’ stato approvato in Commissione Finanze un provvedimento di civiltà ed equità, la norma salva-affitti. Non saranno più dovute le imposte per gli affitti non percepiti. E’ solo uno dei tanti provvedimenti inseriti all’interno della nostra proposta di legge ‘semplificazioni fiscali’ che presto arriverà in Aula. Stiamo lavorando ad un importante alleggerimento anche nella compilazione degli Isa: dai modelli che saranno presentati nel 2021 - spiegano - non ci sarà più bisogno di inserire dati già indicati nella dichiarazione dei redditi. Sarà l'agenzia a mettere a disposizione i dati in proprio possesso in un'area riservata del sito internet". Inoltre"ci sarà più tempo per la fattura elettronica: i tempi di emissione si allungano a 15 giorni".

    Indietro